REGIONE VENETO

Area Amministrativa e Programmazione Socio Sanitaria

Tu sei qui : Homepage > Handicap > R.S.A. Marzana > R.S.A. Cologna Veneta

Riferimenti

Corso Porta Palio, 30
37 122 Verona
Telefono
045 928 7003
Fax
045 928 7022
Email
residenzialita@ulss20.verona.it
Coordinatore
Educatore Professionale
Renato Ferrari
Telefono
0442 425 070
0442 425 014
Fax
0442 411 718
Referente
Dott. Roberto Borin

Residenza Sanitaria Assistenziale R.S.A. di Cologna Veneta


La titolarità dell'RSA è dell'ULSS20 che espleta la funzione tramite la Direzione dei Servizi Socio Sanitari.
La gestione assistenziale invece è stata affidata con rapporto convenzionale all'IPAB Domenico Cardo di Cologna Veneta.
Segreteria
L'Ufficio di riferimento è presso la sede centrale dei Servizi Socio Sanitari Azienda Ulss 20
Corso Porta Palio n. 30 37 122 Verona
Tel: 045 928 7003
Fax: 045 928 7022
L'Ufficio di gestione della RSA, è presso il Presidio Ospedaliero di Cologna Veneta, in Via Rinascimento, 20 37 044 Cologna Veneta.
Orario di Apertura al Pubblico
L'Ufficio di riferimento presso la sede centrale, è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 15.00.
Periodo e orario del servizio
Il Servizio della RSA di Cologna Veneta, è aperto tutto l'anno, 24 ore al giorno.
Finalità
Assistenza e accudimento a disabili adulti affetti da patologie miste, a carattere prevalentemente psichiatrico.
Recupero, mantenimento e potenziamento delle residue capacità di vita autonoma in ambiente protetto e strutturato.
Assistenza medica programmata, infermieristica, psicologica e sociale.
Cos'è
L'RSA è una Struttura Residenziale, extra ospedaliera, finalizzata a fornire accoglimento e prestazioni socio sanitarie assistenziali.
Cosa fa
Attua interventi socio-sanitari, socio-educativi, psico-sociali, ricreativi, culturali e di socializzazione.
A chi è Rivolto
A persone adulte, con handicap grave psicofisico e di tipo psichiatrico, residenti nel territorio dell'Ulss 20, in possesso di certificazione di invalidità civile e certificate ai sensi della Legge 104/92 che necessitano di assistenza e che non possono trovare una diversa collocazione a causa delle loro problematiche personali e familiari.
Modalità di accesso
La famiglia e la persona interessata devono rivolgersi al Servizio Socio-Sanitario Territoriale competente.
Il Servizio preposto predispone un progetto di intervento individualizzato e attiva la relativa richiesta di intervento previa valutazione delle condizioni di bisogno e delle conseguenti necessità assistenziali da parte dell'Unità Valutativa Multidimensionale Distrettuale (U.V.M.D.) inoltrandola al Servizio Residenziale di riferimento, presso la Direzione dei Servizi Socio Sanitari che autorizzerà l'ingresso in Struttura.



ricerche simili: assistenza medica programmata, assistenza, infermieristica, accoglimento, prestazioni socio sanitarie,assistenziali, non autosufficienti, psicologia, sociale